pessimismo e fastidio

5 Apr

Immagina di vivere in una baita in montagna. Sei isolato,vivi di quello che riesci a procurarti. Il giusto,anche se devi fare attenzione a quei vicini vandali che stanno vicino al tuo confine. Decidi che devi difendere quello che hai, poco o tanto non importa,ma devi proteggere te stesso,la tua famiglia. Prendi dei fucili,magari un po’ vecchiotti,poi decidi che puoi permettertene qualcuno nuovo…E da Savona un condominio decide che tu col cazzo che puoi tenere il fucile perchè se ce l’hai va a puttane la pace in Europa. Te ascolti queste stronzate per decenni,poi vedendo che quelli continuano a sparlare decidi di spararla grossa:ehi con i miei cinque fucili ti posso beccare in fronte mentre vai al cesso a masturbarti con La Repubblica o il Giornale.

Apriti cielo:Pericolo!Pericolo!Pericolo! E in tutta Italia nessuno che si chieda:ma cosa cazzo vuole quel condominio di Savona,(parlo di quello accanto al porto eh,lui proprio lui),ma tutti a dire:maddo che cattivo quel tipo che vive nella baita.

Questa è la crisi con il Nord Corea spiegata ai bambini. Non quelli che han tutto il diritto di esserlo,ma quelli che nonostante  l’età hanno un’idea di geopolitica da bimbi delle elementari.

Gheddafi era matto,un beduino. Chavez uno scimmione, il Caro Leader Nord Coreano non è di gradevole aspetto e sicuramente è mezzo analfabeta. Noi ragioniamo e parliamo per metafore perchè questi insulti cadono a fagiolo proprio per i nostri leader di serie z. Le cronache politiche italiche condite dalle grillazzate, (la nuova frontiera delle cazzate) , sono lì a dimostrarlo.

Mi fa specie questo modo di ragionare sciatto,patetico,ridicolo,idiota,fatto da gente che per non so quale motivo si reputa superiore alle altre popolazioni. Si ecco,mi volete dire dove un italiano medio sia notevolmente superiore in confronto a un iracheno,nordcoreano,libico? Gente idiota non manca nella nostra nazione ,analfabeti mentali,’gnurant di barricate alla reazione e alla merda chimica non cervello.

A noi però piace riportare le parole di Soros, e magari dargli pure ragione. Perchè ognuno ha il suo padrone . Chi un Grillo parlante, chi il capitale internazionale. Da anni comunque non vediamo manifestazioni degne di nota,da tempo immemore non ricordiamo un partito capace di organizzare masse amorfe e destrose un tanto al chilo in Popolo cosciente e pronto a battersi per i suoi diritti. Ci piace trovare eroine all’estero.

Troviamo fantastico dire la nostra,senza però rispondere al confronto quando si vuole approfondire la questione, sulla politica. Che tanto,ma si dai..Non fanno un cazzo. Dicevano i grillini da battaglia e tastiera. Mo che stanno facendo i pagliacci in un circo tristissimo, secondo voi, avranno capito l’insensatezza della loro politica anti partitica e anti politica?No. Anzi, loro torneranno a casa vantandosi di essere stati degli eroi e che la sporca politica ha impedito a loro di fare cose bellissime, tipo far tornare le mestruazioni alle donne di 72 anni eh.

Il senso del ridicolo è uno sconosciuto che però ci conosce bene,assai bene, tutti abbiamo combinato,detto,fatto,cazzate immani. Lo riconosciamo. Facciamo autocritica. Toh, sai che anche questa è politica?Un eccessiva democratizzazione invece ti fa dire, senza vergognarti , cose orribili e stupide sulla situazione politica nazionale e internazionale. D’altronde se già Renzi, quello con il chiodo simbolo dei gggiovani…..Negli anni 80! Che i nuovi profeti sparano a caso, parlano per slogan ed effetti speciali, ci mettono sette anni per fare un altro copia e incolla informandoti che la droga fa male. E milioni di italioti medi borghesi a dire: “ah,si?Non lo sapevo devo comprare il tuo libro.

 

Io non so fare immersioni,giocare a pallone,guidare auto veloci  e non, non mi metto a scrivere sul calcio,il mare,le macchine. Ascolto,imparo. Da chi ne sa.

In politica questo non capita. Perchè :uè siamo un paese libero,libbbbbertàààààààà di espressione!!!Ma se non hai nulla da dire,se fatichi a metter due frasi insieme, se non capisci un cazzo, è dovere nostro toglierti la parola. Un individualismo pericoloso,acritico,della serie: ma si,tanto…O : io sono io e voglio dire la mia, alla brevissima è nocivo,alla lunga ‘na apocalisse.

Mi son stancato di dover rispettare gente che fatica a comprendere l’abc della politica,che sparla alla cazzo, mi son stancato dei piagnoni delle libertà ,di vedere una mandria di oligofrenici fermarsi ogni giorno fuori dal palazzo di giustizia di milano e raccontare la rava e la fava. Ieri poi abbiamo assistito a una brutta lezione ripetuta da una distratta studentessa, una cosa davvero ridicola.Alcuni a sinistra, quella libertaria,ci hanno visto invece altro. Cambiate occhiali va.

Io continuo a interessarmi alla politica, l’anno prossimo farò la tessera di un partito comunista,vediamo….Sono un comunista,uno che crede nel Partito,nella disciplina e organizzazione della classe .Il resto è solo rumore del regime demoliberale e delle sue panzane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: