il pallone e la terra sono rotondi,ma non è la stessa cosa

11 Giu

Il pallone,divinità e feticcio degli italiani e sudamericani, è senza ombra di dubbio rotondo,come il nostro pianeta.Su questo concordiamo,anche se per la seconda alcuni sono stati imprigionati e torturati,usanze di quel periodo.

Noi italiani e il nostro nazionalismo ,(o patriottismo),si mette in luce su questo punto.Il pallone non è solo un fatto sportivo,ma è la politica,il collettivismo,la tribù-che balla-la fratellenza e lo scontro.Il bene e il male di una Nazione da noi è rappresentato dal calcio.Dovessero sospenderlo,a me fregherebbe un cavolo,tuttavia è pur sempre un fenomeno seguito dalle masse ed è lì che certe forze politiche pescano i militanti.Quindi non è giusto rimanere del tutto estranei ad esso.

Tuttavia è chiaro che i problemi del calcio e quelli della terra non sono gli stessi,e che una vittoria calcistica per quanto possa darti piacere non risolve assolutamente i problemi seri del nostro pianeta.Quindi il fervore,l’entusiasmo,la serietà con cui si segue un gioco talora anche noioso-avvincente in caso di vittoria della Russia o dell’Inter-dovrebbe trovare spazio e attivismo nella naturale vita a sostegno di una pur discutibile idea di Patria-talora più deleteria delle sconcezze commesse da certi ultras.

Ritenersi italiani per via di undici pistola che corrono dietro a una palla è a dir poco ridicolo,ma noi lo diciamo:ridicolo!Certo non manca il lato patetico del ridicolo,che è il patriottismo per i nostri Ascari.Non dico esercito,perchè chiaramente esso è fondamentale,per la difesa nazionale,ma parlo degli ascari che sparano ai pescatori e vengono visti come eroi nazionali o quelli che seguono le scorribande dei predatori yankee-sionisti.Su questi pilastri fragilissimi chiaro che non puoi costruirci un cazzo.Detto così alla buona eh!Lasci spazio a separatismi,revisionismi,atti di fantasia,localismi esasperanti,tradizionalismi folkloristici,in poche parole:una terra abitata da pirla.Che oltretutto cozza fortemente con la mia bellissima idea di Classe e Nazione,ah se potessi spedirli nei laogai sti manigoldi con le loro usanze del menga!

L’unità -che è alla base del pensiero comunista e non il frammentarismo moralistico e puristoide-è necessaria e dovrebbe essere imposta con ogni mezzo,però di quale unità parliamo?Ripeto quella delle classi “proletarie” e piccolo-medie borghesi,quelle produttive.Nel senso che attraverso la manodopera e i piccoli centri di commercio,fan avanzare la produzione e la crescita.Mo ve lo ripeto,perchè mi sa che non vi entra in zucca:mica che lo Stato e la Nazione ci cadono giù da cielo,come l’angelo della canzone di Battisti!No,essi rappresentano le classi dominanti in un certo periodo storico-politico e le conquiste di quel periodo.Se dovessimo dichiarare la guerra alla Svizzera,quella diventerebbe nostro bottino e insomma nostro territorio-dopodiche  la resistenza svizzera avrebbe tutte le ragioni di questo mondo per combattere.In Italia c’è una sorta di chissà cosa,che davvero è un orribile patriottismo derivante dal fascismo con elementi tragicomici e sopratutto livellati sul basso.Un modo antipatico di portare avanti un discorso meritevole.Perchè da noi non abbiamo mai avuto i grandi personaggi come Lenin,Castro,Mao,insomma gente che potrete anche detestare,ma loro hanno costruito delle nazioni e i popoli.

Il mondo per me ha bisogno di questo,parlando in generale e in grosse linee.Stati.Indipendenti,autonomi,io ci tengo sopratutto a definirli :socialisti.Socialisti reali.Le libertà delle democrazie borghesi sono droghe che ci rincoglioniscono-ripeto mi ci metto sempre in mezzo,perchè comunque pur contestando sono un prodotto dell’occupazione culturale imperialista-ci illudono,ma non migliorano affatto la nostra vita e il peso che essa ha sulla politica.

Mi fa specie che noi così pieni di corsi di autostima,di stressati,di malati di nevrosi,crisi di panico,ansie varie,noi con i maschi etero criminalizzati di ogni nefandezza,derisi a letto,nell’immaginario,e sopratutto sul lavoro,noi con la nostra società di trasgressioni facilone,erotizzazione forzata e vissuta malamente nelle celebrazioni televisive o di riviste ridicole,ma chic:ci prendiamo la briga di reputare inferiori altri popoli,tranne i soliti dissidenti che guarda caso hanno come obiettivo di trasformare le loro nazioni in postriboli,bel termine ma chissà se è quello che intendevo dire..io i paroloni li metto alla cazzo di cane eh!,dell’occidente.

Per questo mi viene da ridere quando pretendiamo di spiegare ai russi,cinesi,cubani,venezuelani,ma sopratutto ora siriani,cosa devono fare e chi sostenere.Avvallati da presunti rivoluzionari che sgodicchiano vedendo le masse in lotta,peccato che essi siano tagliagole al servizio del colonialismo.Peraltro sono gli stessi che si è combattuto per la libbbertààà e la democrazia in altre terre.Talora uno dovrebbe fare dei piccoli sforzi e lasciare stare quelli che campano da decenni sulle teorie di un povero cristo ,schiacciato dalla storia e analizzare i fatti con le dovute preparazioni.

Si dice che Assad,esattamente come Hussein ad esempio,avesse attaccato e distrutto il partito comunista siriano.Negli anni 70.

Però chi è che ha difeso il popolo palestinese fino alla fine?Assad,Hussein,Gheddafi.Hanno difeso in questo modo la loro vita,di nazione libera dalle catene del sionismo e dei suoi alleati.Nessun leader è immune da tragici e imperdonabili errori.Nessuno.Tranne certi ,che nelle ottuse leggende di certi seguaci sono senza infamie e sbagli.Il comandare,decidere,entrare in un modo e nell’altro nella Storia,porta anche notevoli problemi.Non mi interessano perciò certe critiche.

Ora è chiaro che caduta la Siria,sarà la volta dell’Iran.E per mettere cosa?La libertà,pace,amore fra i popoli che manco al gay pride c’è così tanto lovvamento?O un fottutissimo colonialismo euroatlantista con la collaborazione del sionismo maledetto?Non vi è bastato vedere cosa sia successo dopo il crollo del comunismo ad opera delle quinte colonne interne e delle spie esterne?Non vi basta il Kosovo?La Libia in mano ai tagliagola?Il popolo che tanto vi piace e che pensate di rappresentare, non starebbe forse meglio se voi pensaste a fare altro o ad aiutarli?Non è nemmeno difficile perchè basterebbe anche usare i sistemi di controllo della libertà di espressione per mandare a fanculo l’imperialismo nostrano e sostenere l’indipendenza politica ed economica delle altre nazioni.No,noi come bigoli caschiamo sempre dentro ai trappoloni dirittoumanisti preparati dai carnefici.Che oggi-attraverso società di comodo-scoprono il problema del randagismo in Ucraina.Me cojoni.Ma che si potrebbe fare?Sia ben chiaro,anzi chiarissimo:io amo i cani.Profondamente e totalmente,ma l’amore non mi rende complice o scemo.Perchè grazie a chi volesse essere ringraziato:sono comunista!Razionale.In certe parti del mondo,e ci sarebbe pure parte della nostra penisola,bene ricordarselo prima di sparare cazzate razziste contro gli ucraini,questo è un problema di ordine pubblico.Sai come potremmo eliminarlo?Sterminando quelli che li abbandonano.Facendo malissimo alla povera bestiola,(l’amore così sincero e totale di una bestia è qualcosa che davvero commuove il cuore dei veri uomini,e non dei cattivisti ad oltranza.Il cinismo è una malattia borghese,rammentiamolo.Borghese e anche di certe tendenze),e a noi .Detto questo pur sostenendo la libertà di vivere dei cani,non sostengo la cianfrusaglia di agenti nascosti.Si,è paranoia,me ne vanto!

La classe ha bisogno di svilupparsi attraverso la difesa di una terra indipendente e autonoma.Qualsiasi nazione venga attaccata ,con tutti i mezzi sopratutto quelli infami che sporcano concetti giusti come rivoluzione e diritti civili,dalla potenza colonialista e imperialista,va difesa ad oltranza.Ognuno con i mezzi che ha a disposizione.Non servono solo eroi,ma anche cittadini normali che facciano piccole cose.

La Siria non piegata alle forze reazionarie e oscurantiste,è fondamentale che resista!Gloria ai leoni di Damasco,gloria a Bashar al -assad

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: