la liberalizzazione dei cretini

19 Dic

Partiamo da una pessima notizia:è morto Kim jONG II.
Non mancheranno chilometri di parole alla cazzo di cane scritte da tutti i servitori del colonialismo e dell’imperialismo euroatlantista,i sacerdoti dell’informazione del regime dell’Ipocrisia Istituzionalizzata.Quelli che nulla hanno da dire sui disastri delle forze occupanti occidentali nei paesi del medioriente,quelli che non spendono parole che non siano di circostanza sulla fine della figura del lavoratore,ormai reso servo debole e frustrato del dio Mercato.
Noi siamo i buoni,quelli liberi,gli altri una massa di poveri cristi o dei coglionazzi,dipende da noi:se ci sentissimo di sinistra sarebbero i primi ,di destra i secondi.
Oggi ho ricevuto una mail,che ben rappresenta lo spirito razzista e gretto degli occidentali. Criticare con toni offensivi un intero popolo,per difendere altre forme di vita.La causa alla base della mail non era sbagliata,tuttavia non ho apprezzato il tono e la natura seconda chiaramente razzistica contro un popolo che sinceramente ci fa anche il piacere di costruire le nostre machinette ,sottoponendo i romeni a prassi assolutamete anti sindacali e non decenti se fossero destinate ai nostri di operai.
Quindi il confine tra il bene del pensiero e il male dell’azione è una classica tendenza nostra.Mi si dirà anche il comunismo,e via con le solite accuse delle anime belle contro i cattivoni dellla sssr.ddr,cina e così via.Tantissimi sono convinti di essere di sinistra,molti persino di estrema.Rifiutano l’idea di una nazione come la SSSR sempre sotto la pressione militare di eserciti stranieri e della controrivoluzione interna.Loro hanno costruito amabilmente un esercito a uso e consumo dei mezzi di informazione capitalisti e se ne beano.Come sono belli i loro difensori della democrazia e dei diritti civili.Perfetti.
Chiaramente questi dissidenti non sono altro che uomini al servizio del colonialismo e imperialismo dei regimi demoliberali,che li usano per impossessarsi dei mercati e delle ricchezze dei paesi canaglia.Tuttavia fa figo credere in una categoria di per sè mitizzata, a livello di assoluta irrazionalità come quello del dissidente da casa bianca e citazione obbligatoria.
Noi crediamo invece nello Stato,che attraverso la sua avanguardia costruisce la nazione e la società,quindi l’uomo.
Oggi invece siamo in mano ai profeti del capitalismo che essendo nato per fare profitto prima di tutto non si cura del futuro dei popoli e quindi queste crisi sono del tutto naturali.Non si tratta di strane eccezioni in un sistema perfetto dove il Mercato Libero è un dio da servire con allegria smodata.No,è proprio una delle funzioni del capitalismo: espandersi,conquistare,ampiarsi e poi entrare in crisi,colpire le fasce meno preparate e partire rinnovandosi da altro punto.Tanto è naturale che non abbiamo al governo dei tecnici pronti a studiare alternative al sistema malato,ma dei benzinai di extra lusso che fanno la benzina al carburante vuoto della macchina capitalista.Ora è chiaro che se uno mi dovesse dire,ti devo inculare perchè fa male oggi ma godi di brutto domani e lo ripete cento volte al giorno su tutte le tv e su tutti i giornali,poi la gente si farebbe inchiapettare alla grande.Non c’è altra via.Questo però ce lo dicono gli stessi che ci hanno ridotto in questo modo.
Non sono i politici,almeno non solo,ma principalmente sono economisti,finanzieri,agenzie di rating ameregane,banche.Cioè il reale potere mascherato da politica e governo che ha reso l’Occidente un posto d’inferno anche se ogni tanto si degnano di darci uno scassato ventilatore per darci un po’ di reffrigerio,anche se poi lo hanno messo proprio davanti a un quintale di merda tossica. Pazienza,non possiamo fare altro.Anzi,meglio:non dobbiamo fare altro.
Le dittature dei sistemi totalitari sono il male,la dittatura del mercato alla base delle democrazie a regime liberale sono fighissime!Sanno che giustamente potrebbero farsi molto male e allora raccontano balle clamorose ai loro sudditi,che però nominano Consumatori e allora allegri:possiamo comprare,abbiamo sempre ragione perchè siamo clienti.Non comprendendo che intanto non siamo più cittadini,popolo,classi.Il consumatore è la versione infantile del cittadino,che usa un potere che non ha per imporsi sui lavoratori,non per niente ci sono dei lestofanti che drogano la realtà con la loro filosofia spicciola di compra,paga e fatti ciulare il diritto al lavoro e altre cose che guarda è robba de comunisti,li mortacci loro.
Liberalizzazione e riforma sono parole che dovrebbero funzionare come certe formule del voodoo:fanno rinascere economie morte.Così capita che per i giornalai scatti la magica liberalizzazione,pensata dai loro padroni,cioè gli editori.Il massimo del fottere i sottoposti,faccio una legge che a me farà guadagnare e a questi stronzi che aprono a mattina talmente presto che per moltissimi è ancora notte,stanno in negozio per dieci -12 ore ,taluni lavorano anche 7 giorni su sette,hanno un guadagno effettivo su riviste,quotidiani,ricariche alquanto ridicoli,in un giorno della settimana preleviamo a loro quasi tutto l’incasso della settimana,ecco a questi stronzi je famo ‘na bbella legge gajiarda che permetta a tutti di vendere quotidiani,ma mica come i giornalai che si beccano numeri importanti e poi so cazzi loro,no!Tu bar vuoi dieci corrieri eccoli!Ah,vuoi aprire un’edicola di fianco a un’altra si accomodi,magara tu pensi di essere un piccolo imprenditori,te lo dicono pure in certi ambienti,ma col cazzo!Sei uno che fa un lavoro sotto la direzione degli editori e dei distributori.E dove vanno a liberalizzare ste testine?Si,vanno da te che le altre categorie son gente che non si possono toccare dai.
ANADATE A RACCGLIERE MERDA CON LA VOSTRA LINGUA A GUISA DI CUCCHIAIO MIEI DOTTI E SIMPATICI LIBERALIZZATORI,QUELLI DEL PD NON MANCHERANNO.

Un finale chic,raffinato,degno per certa gente

I Giornalai sciopereranno i giorni 27-28-29 dicembre.Non mancheranno quelli che non lo fanno perchè so troppo avanti,sono i primi che poi frigneranno quando le cose si mettono male,come quelle teste di cazzo di operai anti comunisti che poi si lamentano se il loro amato premier non fa nulla per salvargli il posto di lavoro.
Il crumiro non era,non è,non sarà mai un eroe,chi sciopera e parlo di tutte le cateogorie tiene anche lui famiglia,ma inoltre ha anche dignità.Questo vale in tutto il sistema dei regimi demoliberali

Ps:Kim Jong II è morto Kim Jong vive!

Annunci

4 Risposte to “la liberalizzazione dei cretini”

  1. akio dicembre 19, 2011 a 6:24 pm #

    sono fiducioso che floppano con la liberalizzazione delle edicole c’hanno già provato coi supermercati e i bar a vendere i giornali pensano siano una cosa facile e che si vendano da soli…. l’edicola è come la libreria che la fa il buon libraio… il buon edicolante non potrà essere liberalizzato…

  2. davide dicembre 20, 2011 a 11:21 am #

    e c’hai ragione e come no!
    Questa formuletta maggica della liberazione è fatta dagli stessi che da oltre 20 anni stanno massacrando la nostra società.Ci vuole il cambiamento radicale dell’agire politico,che recuperi autonomia rispetto al mercato

  3. Buenaventura dicembre 21, 2011 a 3:18 pm #

    Oh Viga… ti avevamo perso per qualche giorno…..
    Passa a trovarci, Splinder permettendo, che il blog è vuotino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: