Prima

5 Dic

Non scriverò nulla sulla manovra lacrime e sangue,una delle tante manovre lacrimesangue,lo fanno in tanti.Mi piacerebbe scrivere invece dell’origine.Lo dico subito e lo ripeto:io sono un lavoratore,poi ho un blog,qui scrivo opinioni.Non faccio rivoluzioni,non cambio il mondo.Scrivo quello che vedo e non mi piace,e sopratutto Come Lo Vedo.Il potere della parola,la libertà di espressione e stampa,senza possedere i mezzi di produzione e informazione conta come sfogo personale,è ben visto e accettato da quello che noi chiameremo Sistema.Come ho già scritto fa parte della Ipocrisia Istituzionalizzata,cioè la base del regime liberale:dare la sensazione di essere liberi,quando coglioni è da più di 20 anni che siete sotto un regime classista e capitalista,dove le guerre interne per l’egemonia di cordate di uomini d’affari e politici conviventi è visto come scontro tra capitalismi,dando l’idea che esistano diversi tipi,parlo dell’occidente,di capitalismo.Teoria non del tutto errata,tuttavia credo che la discriminante del capitalismo sia la prevalenza di affari privati fatti passare come ragioni di stato.Lo stesso stato è un dipendente solerte del padrone capitalismo.Il capitalismo di stato e socialismo di mercato impone l’istituzione statale giustamente al sopra delle ragioni di guadagno dei privati,mi pare che la differenza vi sia ed è chiara.Certo l’idea movimentista,rebelde,utopistica,ci ha fatto credere che il comunismo viva solo nello scontro di piazza,nella protesta civile,nell’azione sconclusionata e simbolica.No,il comunismo è una forma di Stato e di controllo economico.Non solo questo,ma se Stalin non avesse virato verso la costruzione dI una struttura statale sotto la quale porre la produzione e la formazione ,bè avremmo fatto la gioia di chi confonde il comunismo con il martirio e sicuramente la fortuna dei grupparoli di compagnucci per una delle solite canzonette smielate sull’eroismo del compagno caduto.Non è successo con l’Unione Sovietica di Stalin,non è successo con la Cina. Che non deve “piacerci”,cazzo non è una persona!Mica ci devi andare a letto o a cena.Essa è una nazione che grazie alla sua organizzazione ad opera del Pcc per ora è la nazione capo branco.Non ci sono cazzi.Troveremo però il solito intellettuale di sinistra che si strugge per fantomatici scioperi di operai,ma che non dirà una singolissima parola sulla crescita,su come cercano di portarla avanti,sulle contraddizioni e sulla potenzialità.Troppo complesso.
Mica si vuole che da noi,magara si incominciasse a vedere le cose nella sua ampiezza:cosa è successo prima?
Ha vinto il mondo occidentale capitalista,per le ragioni che ho scritto nel post precedente a questo.Chiaro che un mondo non più bilanciato in due blocchi è banalmente un mondo sotto dominio di un regime,di un pensiero,di un modo di agire.
L’Ipocrisia Istituzionalizzata ci ha venduto un’altra favola:ora siamo liberi.No,a ben vedere non è una favola è la verità:sono liberi! Di imporre il libero mercato svincolato dalle pressioni politiche e di usare la politica per fare economia e l’economia per fare politica.La crisi nasce anche da una eccessiva fiducia nel mercato attraverso il capitalismo finanziario-turbo,che staccandosi dalla produzione fabbrica soldi con i soldi.Una follia,eppure seppure scritte queste cose ci viene detto che servirebbe solo un po’ di regole.Non è il Sistema , ma alcuni di loro.La Mezza Verità,cioè quello che possono far trapelare i pennivendoli e i televisaroli de noantri al popolino. Sarebbe da spiegare al popolo che questo è il volto vero del regime liberale e delle democrazie di rappresentanza e colonialiste.Evidentemente l’attuale classe politica è troppo lenta rispetto alle esigenze del Mercato.Gestito da potenti banche,finanzieri,gruppi di pressione e propaganda spacciata per informazione e politici,ma solo perchè per ora è necessario averli:fanno le leggi.Però sono anche il gruppo ricattabile e sacrificabile,ogni Sistema si fonda sulla gerarchia e a mio modesto potere quello dei partiti e politici è simbolico,almeno che non siano lo strumento diretto dei gruppi di potere economico dominanti in quel momento.Per questo è facile leggere di scandali e sprechi da parte dei politici,trovare coraggiosissimi- è ironia-libri sulla Casta,ma pochissimo sulla faccia crudele e feroce del mondo economico.Rizzo e Stella hanno una funzione non di svelare un qualcosa,ma di indirizzare la rabbia su una parte assolutamente visibile e talmente cialtrona da esser subito eticata come causa principale dei problemi ,quando non è così,non è solo così.
Ora ci portano a parlare e sottostare a un rimedio temporaneo,dobbiamo farlo.Però è un eterno rimandare per non smuovere nulla.La decadenza economica,politica,culturale,morale dell’occidente è ben visibile,certo ha ancora forza e potenza per incutere timore e morte contro altre potenze.Devono sparire perchè testimoni di come si possa vivere sotto altri regimi,che sono sempre meglio dei nostri.Questo all’esterno,all’interno lo stato e i partito sono mezzi di testimonianza,non devono essere organizzati,ma manovrati e ricattati dal potere economico. Il Maglioncino Triste che da bimbetto viziato dice :facciamo come voglio io o prendo la palla e me la porto a casa,(e il pallone è la Fiat),indica che il problema non è la presenza dello stato,ma la sua assenza.
La risposta sarebbe:le industrie piccole,medie,grandi che sono edificate all’interno della nazione Italia rimangono e producono nel paese.Qualora il padrone avesse problemi è lui ad andarsene (,il capitalismo non dite sempre che premia gli audaci?E allora merdacce industriali perchè poi piangete sempre miseria volendo socializzare le perdite che fate da stronzi?), l’industria rimane e passa sotto controllo statale.
Parlate dei nostri politici ultrapagati e delle liquidazioni che prendono i supermanager anche quando hanno mandato a puttane settori strategici per il paese?O sciupano patrimoni e denaro in operazioni dannose per la nostra crescita economica?
Questo è un mondo dove la propaganda dell’Ipocrisia Istituzionalizzata ha plagiato le avanguardie politiche e il popolo per questo vi consiglio la lettura di La fabbrica del falso di Vladimiro Giacchè,ed derive e approdi e di leggere i siti La Cina Rossa e Giù le mani dalla Cina,per comprendere meglio il paese da seguire politicamente.
Il resto è solo subire l’ennesima cura durissima che non ci aiuterà a uscire dalle catene della dittatura del libero mercato

Annunci

6 Risposte to “Prima”

  1. Akio dicembre 5, 2011 a 2:41 pm #

    un mini (maxi) saggio, carissimo davide. incisivo, chiaro, completo e obiettivo. il modello politico ed economico cinese ha vinto la guerra, perchè è di una vera e propria guerra che stiamo parlando. la politicuccia non ha nessuna speranza di incidere sul presente e sul futuro delle nazioni può solo incidere in senso negativo, ovvero dove la spingono ad agire (maldestramente) gli interessi economici e finanziari.

  2. davide dicembre 5, 2011 a 3:00 pm #

    le democrazie colonialiste e liberali sono ormai in chiara decadenza.Dal 1989 a oggi non hanno fatto altro che avanzare vertiginosamente verso l’espansionismo dei mercati e delle occupazioni per imporsi come unico modello,e poi dicono della cina codesti cialtroni,hanno però trovato un partito comunista che ha saputo agire dentro i tempi indotti da altri.La guerra vera e propria con la Cina non è arrivata e forse non arriverà,tuttavia si cerca di ridimensionarla attraverso l’occupazione di quei paesi con cui la nazione di Deng Xiao Ping,altro che thatcher e reagan,ha stretti rapporti economici e sopratutto indebolendo la Russia di Putin grazie agli utili idioti che son la “remusaglia” dei comunisti in crisi di identità e dei soliti pacifisti,democratici,liberali,di mettere al potere un pacioso “visopacioso da tv”,un eltsin più cool e con meno simpatia per l’alcol.Per mettere la Russia contro la Cina e permettersi due cose:all’interno con le crisi pilotate tenere il popolo in stato di allarme e di ricerca del nemico esterno/interno tra le categorie che per vari motivi sono obsolete ,all’esterno l’espansione del mercato e il dominio sull’economia mondiale e la produzione non solo di merce,ma di danaro per danaro

  3. mario dicembre 6, 2011 a 2:44 pm #

    Ciao grande Viga. ti ho mandato il cimelio storio a nixon etc ma e’ ritornato indietro. non lo usi piu? fammi sapere

    • viga1976 dicembre 6, 2011 a 2:57 pm #

      certo che lo uso ancora è sempre il solito,ritenta!^_^
      però non vorrei che fosse l’animaccia di nixon che non vuol che si ricevino certe cose!^_^

      • mario dicembre 8, 2011 a 3:20 am #

        Viga nada de nada

  4. davide dicembre 9, 2011 a 7:44 am #

    abbiamo risolto!Nell’interesse del paese!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: